martedì 3 aprile 2018

Il Libro-Guida Francigena Strata Peregrinorum sulla Francigena del Sud


Uno straordinario percorso a piedi e in bicicletta lungo la celebre Via Francigena. Partendo da Roma, questa strada di antiche origini ci condurrà in poco più di 500 chilometri fino al Santo Speco di San Michele nel Gargano. Tre le regioni attraversate, il Lazio, la Campania e la Puglia, con la possibilità, nel tratto finale, di raggiungere la meta percorrendo la via di montagna o quella di pianura attraverso la Scala Santa.

Lungo il cammino ci immergeremo in un affascinante libro di storia a cielo aperto i cui capitoli, tradotti nelle nostre tappe, ci permetteranno di conoscere e di essere coinvolti in un’esperienza sensoriale unica.
Oltre alle numerose informazioni storico-culturali e immagini fotografiche dei luoghi attraversati, questa guida mette a disposizione mappe, altimetrie e una dettagliata descrizione del percorso con punti di approvvigionamento ben segnalati. Chi vorrà intraprendere questo suggestivo viaggio non dovrà far altro che godersi il cammino, ai dati tecnici abbiamo pensato noi: alloggi con i numeri di telefono per ogni tappa, il meccanico per le biciclette, scheda riassuntiva con le principali indicazioni, e tanto altro


...un grande cammino apprezzato da pellegrini e viandanti di tutto il mondo


Di seguito la prefazione di Philippe, Pellegrino Europeo che ha percorso oltre 20.000 Km a piedi in tutta Europa.

Preface
When I heard Oreste and Lucia were planning to write a guide book about the Via Francigena del sud, I was immediately interested in this venture. Over the past 15 years, I have indeed turned into a committed pilgrim, walking most of the spiritual trails in Western Europe, several caminos to Compostela from Belgium, France, Italy, and Portugal to other trails to Lourdes, Assisi and Rome. One of my most striking experiences was the walk that took me from Rome to Santa Maria di Leuca, via Monte San Angelo. The Via Francigena del sud.
Although I tend to walk all of the trails on my own this one was one of the exceptions. What made it a most special experience for me, beyond some magnificent sceneries, some exceptional history, a powerful background of art and culture and memorable encounters on the trail, was the presence of Oreste, the writer of this book with Lucia. Oreste is a deeply knowledgeable person about the trail and very committed to it. Lucia has all the historical and cultural references at her fingertips, which gives this work a well balanced feel.
This guide book is an excellent source of data for pilgrims walking independently as it attends to the pilgrim' s requirements in all manners: it is precise, full of relevant information such as distances, climb and difficulty levels expressed in clear, easy to read charts and technical file of the information and services along the way. Moreover, it gives excellent details of the route- all accompanied by photographs. 
Lodging references are also given with the relevant phone numbers, a great plus for a pilgrim walking on his own. About the cultural aspect are very original the abundant indications about the places, the addictive stories of the personalities who preceded us leaving interesting tales and details described in the in-depth sheets.
You will enjoy walking on the Via Appia, see Lake Nemi, admiring the beautiful gardens of Nympha, visiting the magnificent abbey of Fossanova, Thomas d’Asquino' s final resting place, walking along the sea at Gaeta and Formia, making the tour of Caserta and reaching the Gargano cave of Archangel St Michel, among many other things.
I am glad this search for excellence, and the spirit of pilgrimage are now encapsulated in this new book, I hope you will enjoy the experience as much as I did.

Philippe Seurre            
European Pilgrin             


Prefazione
Quando ho sentito che Oreste e Lucia stavano pianificando di scrivere un libro-guida sulla Via Francigena del sud, sono rimasto immediatamente affascinato da questa avventura. Negli ultimi quindici anni sono diventato un pellegrino devoto che cammina sulla maggior parte dei percorsi spirituali dell’Europa occidentale, molti i caminos fatti per Compostela da Belgio, Francia, Portogallo a altri itinerari per Lourdes, Assisi e Roma. Una delle mie esperienze più straordinarie è stato l’itinerario che mi portò da Roma fino a Santa Maria di Leuca, attraverso il Monte Sant’Angelo. La via Francigena del sud. Sebbene io tenda a percorrerli sempre da solo, questa fu un’eccezione.
Ciò che la rese una delle esperienze più speciali per me, oltre i magnifici scenari, una storia eccezionale, potente background di arte e cultura, e memorabili incontri, fu la presenza di Oreste, lo scrittore di questo libro insieme a Lucia. Oreste è una persona profondamente esperta riguardo i percorsi e molto dedita a questi. Lucia possiede tutti i riferimenti storico-culturali a portata di mano che danno a questo lavoro un senso di equilibrio.
Questo libro-guida è un’eccellente fonte di informazioni per i pellegrini che camminano in modo autonomo, così come si occupa in tutti i modi dei bisogni dei viandanti: è preciso, pieno di indicazioni rilevanti che riguardano le distanze, le salite, i livelli di difficoltà espressi in modo chiaro, grafici facili da leggere e una scheda tecnica che riassume le principali indicazioni e servizi che si trovano lungo il percorso. Inoltre, offre eccellenti dettagli del cammino, tutto accompagnato da immagini fotografiche.
I riferimenti agli alloggi sono dati con i numeri di telefono principali, un grande vantaggio per un pellegrino che si sposta a piedi e da solo. 
Molto originale dell’aspetto culturale sono le ricche descrizioni sui luoghi trattati, coinvolgenti storie di personaggi che ci hanno preceduto lasciando interessanti racconti, e dettagli descritti nelle schede di approfondimento. 
Vi piacerà camminare sulla via Appia, vedere il lago di Nemi, ammirare i bei giardini di Ninfa, visitare la magnifica abbazia di Fossanova, ultima dimora di Tommaso d’Aquino, camminare lungo il mare di Gaeta e Formia, fare il tour di Caserta e raggiungere la grotta dell’Arcangelo San Michele tra molti altri luoghi.
Sono lieto che questa ricerca di eccellenza e lo spirito di pellegrinaggio siano ora incapsulati in questo nuovo libro, spero vi godiate l’esperienza così come ho fatto io.

Philippe Seurre               
Pellegrino Europeo           

Questo è un cammino che segue le tracce delle testimonianze di pellegrini o viaggiatori che hanno camminato lungo la Via Francigena. Il percorso non propone solo un itinerario da Roma verso il Monte dell'Angelo, ma vuole anche racchiudere e documentare storie di pellegrini e personaggi illustri che nel corso dei secoli ci hanno lasciato nei documenti antichi frammenti di testimonianze del loro passaggio attraverso descrizioni di luoghi e di avvenimenti accaduti.

Seguendo la storia lungo la Francigena, Strata Peregrinorum 


Fondi, Pellegrini in cammino

Minturnae, Acquedotto che riforniva l'antico insediamento Romano

San Marco in Lamis, Chiostro Monastero di San Matteo

Monte Sant'Angelo, Scannamogliere o Scala Santa

LA FRANCIGENA STRATA PEREGRINORUM SULLA FRANCIGENA DEL SUD

Continua il ciclo di incontri positivi dedicati alla presentazione del libro-guida sulla Francigena del sud con la partecipazione degli autori.
Per questo motivo inauguriamo una nuova sezione dedicata ai territori attraversati. Questa settimana, in occasione delle presentazioni a Sessa Aurunca, SS. Cosma e Damiano e Sant’Agata De’Goti, riportiamo alcune note storiche su questi luoghi. Le informazioni storico-culturali trattate in modo integrale sono riportate all'interno del libro-guida.


Sessa Aurunca: città di antiche origini sorge sulle falde sud-occidentali del vulcano spento di Roccamonfina. L’antica Sessa divenne il centro più importante degli Aurunci e prese il nome di Suessa. Grazie alla sua posizione tra la Via Appia e Latina, questo luogo ha sempre rivestito un ruolo di grande interesse. Nel Medioevo fu feudo di diverse famiglie nobili e arciducato fino al 1507. Da questo territorio proviene il vino Falerno, sicuramente il più apprezzato e costoso dell’antichità. Oggi rappresenta uno dei vini più pregiati dell’enologia italiana, ben richiesto anche all'estero (Tappa 11 Minturnae-Sessa Aurunca).


SS. Cosma e Damiano e Suio-Castelforte: due importanti paesi che si trovano nella valle attraversata dal fiume Garigliano, poco distante la chiesa di Santa Maria in Pensulis, luogo frequentato già da epoche antiche. Il castrum di Suio, costruito prima dell’anno Mille, era considerato la sentinella della scafa. Il ritrovamento all'interno del castello di importanti frammenti di affresco, presuppongono la presenza di una cappella di corte.
La Torre Ventosa, nel quartiere omonimo a SS. Cosma e Damiano è in stile romanico costruita tra il XII e XIII secolo. Insieme a quella di Suio-Castelforte aveva il compito di controllare la piana circostante. Le tantissime evidenze storiche che si sono susseguite in questi luoghi pongono questo territorio fra i più interessanti e misteriosi (Tappa 11 Minturnae-Sessa Aurunca)


Sant’Agata De’ Goti: considerata porta di ingresso del Sannio beneventano è inserita nel Parco Regionale Taburno Campo Sauro. È possibile che l’attuale centro abitato sorga nei pressi del luogo in cui si estendeva l’antico villaggi di Saticula, facente parte della confederazione delle città sannite. L’interno del borgo si erge su un costone tufaceo facendoci scoprire chiese e palazzi monumentali con scorci unici ed emozionanti (Tappa 15 Caserta Vecchia-Sant’Agata De’ Goti).

mercoledì 14 marzo 2018

Credenziale

Rappresenta un documento fondamentale del pellegrino. La credenziale accompagna il viandante lungo il percorso. Normalmente il timbro alla credenziale si appone nel posto di accoglienza o se preferite nei luoghi ecclesiastici.

La credenziale può essere chiesta all'Associazione CulturItinera tramite E-mail: culturitinera@gmail.com indicando Nome, Cognome, domicilio, luogo di partenza e luogo di arrivo. Vi sarà spedita in brevissimo tempo.

Oppure all'Associazione Ad Limina Petri adliminapetri.it, segretario Vilma Marchino marchino.vilma@tiscali.it, sempre con gli stessi dati.

Perché abbiamo scelto la Credenziale di Ad Limina Petri. Perché riteniamo la credenziale un documento importante per coloro che intraprendono questo tipo di viaggio, e perché chi lo rilascia deve essere secondo il nostro parere un'organo accreditato. Inoltre è una delle poche se non unica ad avere tutte le rotte dei grandi pellegrinaggi.




giovedì 1 marzo 2018

Le prossime Presentazioni del Libro-Guida




Venerdì 6 aprile: ore 18:00 Sessa Aurunca presso Sedile di San Matteo Associazione Combattenti e Reduci e della Pro-Loco, corso Lucilio, 133












Sabato 7 aprile: ore 19:00 Sant'Agata de' Goti presso sala biblioteca M. Melenzio, largo Torricella  












Domenica 8 aprile: ore 17:00 Santi Cosma e Damiano presso sala Consiliare












Sabato 28 aprile: ore 20:30 Siena presso "Accoglienza Santa Lucia" all'evento formativo di Ad Limina Petri, via San Girolamo, 8


Domenica 13 maggio: ore 09:00-20:00 Roma Appia Day presso stand Gruppo dei Dodici/CulturItinera, saranno presenti gli autori Lucia Deidda e Oreste Polito 

martedì 20 febbraio 2018

Presentazione del Libro-Guida a San Giovanni Rotondo

Si è svolta la prima presentazione del Libro-Guida a San Giovanni Rotondo, in un clima di vera accoglienza, con la presenza del sindaco Costanzo Cascavilla
La Locandina

Presentazione da sinistra Maurizio Varriano, Costanzo Cascavilla Sindaco di San Giovanni Rotondo e gli autori

San giovanni Rotondo ufficio del Sindaco, con il Libro-Guida Francigena Strata Peregrinorum e la consegna delle piastrelle che saranno ubicate presso l'Ostello del Pellegrino, donate dall'Associazione Gruppo dei Dodici

Gli Organizzatori dell'evento da sinistra Claudio Russo, Franco Salcuni, in basso Maurizio Varriano


La partenza da San Giovanni Rotondo dei Pellegrini di FestAmbiente Sud Francigena
Costanzo Cascavilla Sindaco di San Giovanni Rotondo (a sinistra della foto) consegna all'Assessore al Turismo della Regione Puglia Loredana Capone (centro foto) il libro-guida  del cammino Roma-Monte Sant'Angelo con dedica da parte degli autori. Un ringraziamento a Claudio Russo (a destra della foto) e Maurizio Varriano


domenica 4 febbraio 2018

Variazioni aggiornate al 4-2-2018

Tappa 2 Albano - Velletri
🔻 Meccanico per bici Luciani Luciano: chiuso per cessata attività.


Tappa 10 Formia - Minturno
🔻 I ciclisti all'altezza del parco avventura ritorniamo sulla SS Appia e qui svoltiamo a Destra  arriviamo in via della Cartiere e svoltiamo a Destra fino ad arrivare in via Monte D'Oro, dove svoltiamo a Sinistra. Siamo sul percorso pedonale.
Questa deviazione è stata necessaria causa l'interdizione temporanea di un tratto del percorso da parte del Parco Riviera di Ulisse, per la eradicazione di cinghiali.